Tecnica

Lunga esposizione

  • 14 Aprile 2016

La lunga esposizione è una tecnica fotografica che da un tocco di dinamismo alla fotografia.

lunga esposizioneConsiste nel catturare il movimento utilizzando un tempo lungo di scatto in modo da registrare il movimento (acqua, nuvole, ecc) sul sensore. Questo comporta una fotografia sovraesposta. Per ovviare a questo problema vengono in nostro aiuto i Filtri ND (neutral density).

Quando scattiamo fotografie utilizzando filtri ad alta densità andiamo in contro ad alcuni problemi che bisogna tenerne conto. Un filtro a densità neutra blocca la luce senza lasciar passare una dominante di colore sull’immagine. Ogni stop di un filtro ND riduce la quantità di luce che entra nella fotocamera di un fattore pari a 2 e cioè:

  • 1 stop = ND2
  • 2 stop= ND4
  • 3 stop= ND8
  • 4 stop= ND16
  • 10 stop ND1024

Quindi un filtro ND4 riduce la quantità di luce che colpisce il sensore di un fattore 4 (2 stop),  un filtro ND8 di un fattore di 8 (3 stop) e via dicendo, fino ad arrivare al filtro ND1024 (10 stop). L’utilizzo tipico di questo filtro è quello di ottenere un’effetto seta sull’acqua o sulle nuvole.

Questa tecnica ha due problemi di base:

La lunga esposizione incide fortemente sul movimento e la difficoltà nel calibrare la giusta quantità di luce che deve arrivare sul sensore.

lunga esposizioneL’utilizzo di un  treppiede è fondamentale quando si scatta con dei filtri ND soprattutto se utilizziamo filtri molto densi (ND4 in poi). L’esposizione può richiedere anche tempi molto lunghi e di conseguenza il treppiede serve molto stabile. Dato che il filtro è particolarmente denso non avremo una quantità di luce per far funzionare l’automazione dell’autofocus. Quindi mettiamo a fuoco senza utilizzare il filtro, mettere a fuoco manuale e poi applicare il filtro, facendo attenzione a non muovere la fotocamera, in modo da rendere nulli i settaggi. E’ consigliabile chiudere il mirino o coprirlo in modo da evitare passaggio di luce nello stesso durante il tempo impiegato per lo scatto.

Se impieghiamo pose per oltre il minuto, è necessario utilizzare la posa ‘BULB.

Con questa modalità possiamo aprire l’otturatore per tutto il tempo che vogliamo in modo da avere esposizioni particolarmente lunghe. Quindi avremo bisogno di:

  1. Un telecomando via cavo o a infrarosso in modo da poter aprire l’otturatore senza che la nostra mano sul pulsante di scatto possa creare mosso alla macchina fotografica.
  2. Un cronometro o orologio che ci indica l’esatto tempo trascorso con l’otturatore aperto.
  3. Scattare con le condizioni ideali atmosferiche, l’assenza di vento non creerà il giusto movimento alle nuvole, e quindi non avremo il risultato sperato.
  4. Teniamo gli ISO bassi, perché possiamo avere rumore anche in queste situazioni dove l’esposizione è lunga.
  5. Scattare in RAW in modo da correggere e recuperare particolari della foto in fase di post.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi